Home | La Piscina | Tecniche costruttive per la realizzazione delle piscine

Tecniche costruttive per la realizzazione delle piscine

LA STRUTTURA
Elemento caratteristico della piscina interrata è la tipologia costruttiva del suo perimetro.
Dando per assodato che la fondazione della vasca viene normalmente realizzata in calcestruzzo armato, le diverse tipologie di piscine si caratterizzano appunto per gli elementi e le modalità di realizzazione del perimetro della Piscina.

PISCINE IN VETRORESINA

costruzione piscina in vetroresina

Le piscine in Vetroresina (chiamate anche prefabbricate) sono costituite da un unico blocco in vetroresina  (o talvolta altro materiale plastico) da collocare direttamente nel terreno.
La struttura completa, realizzata in monoblocco,è costituita da diversi strati di poliestere armato con fibra di vetro e poi ricoperti nella parte interna del guscio con uno strato di gel-coat(ovvero la finitura protettiva) che ne attribuisce il colore e la sua finitura superficiale.
L'installazione avviene subito dopo lo scavo e il getto di un basamento in calcestruzzo armato, tramite l'utilizzo di una gru che fa scendere in posizione la vasca, già dotata di tutti gli accessori montati. Le piscine in vetroresina sono una soluzione molto apprezzata per chi preferisce una vasca autoportante, rapida da installare (la struttura monoblocco è già pronta per essere messa in posa nello scavo). Questo genere di piscine, con dei costi relativamente contenuti, propongono sul mercato diverse forme, funzione degli stampi posseduti dal costruttore, così da andare incontro ad ogni tipo di richiesta estetica. Sono adatte ad essere posizionate su terreni stabili e privi di falde acquifere. Velocità di consegna e costi relativamente ridotti sono le caratteristiche principali. Per le caratteristiche intrinseche del materiale non sono le strutture più durature del mercato.

        Pro:
      - costi relativamente ridotti;
      - velocità di consegna/installazione;
      - buon effetto estetico.

        Contro:
      - trasporto complesso;
      - durata limitata nel tempo;
      - necessità di manutenzione periodica;
      - dimensioni limitate;
      - impossibilità di svuotarla senza preventive precauzioni e ragionamenti.

PISCINE IN ACCIAIO
Le piscine in acciaio si dividono in tre categorie:

- PISCINE IN ACCIAIO ZINCATO IMBULLONATO

costruzione piscina in acciaio zincato imbullonato

Le piscine prefabbricate interrate costruite utilizzando pannelli di acciaio sono molto diffuse sia in ambito residenziale che nelle piscine ad uso pubblico e collettivo. I pannelli, che compongono le pareti della vasca, sono realizzati in acciaio zincato normalmente a caldo e rendono la struttura della piscina leggera tanto da tollerare anche lievi assestamenti del terreno.
I pannelli sono posati su un fondo in calcestruzzo armato e ad esso ancorati, successivamente vengono imbullonati tra di loro attraverso una viteria zincata e sono supportati lateralmente da speciali contrafforti triangolari che garantiscono l'equilibrio statico tra la spinta dell'acqua contenuta nella vasca e la spinta del terreno circostante.
Il maggiore vantaggio legato a costruzioni di questo tipo è la semplicità: facili e veloci da montare, permettono di risparmiare tempo. La temperatura dell'acqua con questa struttura non viene mantenuta costante essendo l'acciaio un buon conduttore. L'acciaio, soprattutto se non di ottima qualità, potrebbe nel tempo deteriorarsi costringendo a costose manutenzioni.

        Pro:
      - rapidità costruttiva;
      - economicità della piscina in sé (senza contare le necessarie strutture perimetrali).

        Contro:
      - necessità di realizzare uno scavo di dimensioni generose per permettere la posa dei contrafforti;
      - necessità di realizzare un basamento di dimensioni maggiori rispetto alle altre tecniche costruttive;
      - basse temperature dell'acqua;
      - durata limitata per naturale deterioramento del materiale;
      - incompatibilità con sistemi di elettrolisi salina;
      - incompatibilità in prossimità di ferrovie, impianti di distribuzione del gas e più in generale impianti con protezione catodica (la piscina sparisce in pochi anni).

- PISCINE IN ACCIAIO ZINCATO PLASTIFICATO O BIPLASTIFICATO

Le piscine in acciaio zincato plastificato o biplastificato seguono esattamente le stesse fasi di lavorazione di quelle in acciaio zincato. L'unica differenza di questa tecnica costruttiva consiste nella tipologia di pannelli impiegati. Questi pannelli in acciaio vengono ulteriormente rivestiti, dopo i trattamenti galvanici di protezione, con materiale plastico (su un lato o su entrambi i lati) al fine di una migliore preservazione della qualità per un tempo maggiore garantendo una durabilità complessiva dell'intero manufatto nettamente maggiore.
La garanzia fornita dai costruttori per questo prodotto può arrivare anche a vent'anni.

        Pro:
      - rapidità costruttiva;
      - economicità della piscina in sé (senza contare le necessarie strutture perimetrali);
      - garanzia molto estesa.

        Contro:
      - costo molto elevato (superiore alla piscina in cemento armato delle medesime dimensioni);
      - necessità di realizzare uno scavo di dimensioni generose per permettere la posa dei contrafforti;
      - necessità di realizzare un basamento di dimensioni maggiori rispetto alle altre tecniche costruttive;
      - basse temperature dell'acqua;
      - durata comunque limitata per naturale deterioramento del materiale;
      - incompatibilità con sistemi di elettrolisi salina;
      - incompatibilità in prossimità di ferrovie, impianti di distribuzione del gas e più in generale impianti con protezione catodica (la piscina sparisce in pochi anni).

- PISCINE IN ACCIAIO INOX

costruzione piscina in acciaio inox

Le piscine realizzate in acciaio inox si differenziano dalle altre piscine in acciaio per la tipologia del materiale utilizzato e per la tecnica di montaggio.
L'acciaio impiegato è INOX 316L.
Le piscine in acciaio inox utilizzano pannelli in acciaio inossidabile 316 L, normalmente impiegato nell'industria nautica che, a differenza dei pannelli in acciaio zincato vengono completamente saldati in cantiere creando una struttura monolitica e stagna. L'impatto estetico è notevole ed il costo molto elevato sia per il valore delle materie prime sia per la mano d'opera specializzata che deve eseguire le saldature e le successive rifiniture.

        Pro:
      - elevato impatto estetico (...per chi piace questo effetto);
      - possibilità di realizzare qualsiasi forma e dimensione.

        Contro:
      - costo molto elevato;
      - lunghi tempi di realizzazione;
      - necessità di realizzare un basamento di dimensioni maggiori rispetto alle altre tecniche costruttive;
      - basse temperature dell'acqua;
      - necessità di periodiche operazioni di pulizia dell'acciaio;
      - criticità in prossimità di ferrovie, impianti di distribuzione del gas e più in generale impianti con protezione catodica (la piscina deve essere opportunamente protetta altrimenti si corrode in pochi anni).

PISCINE IN CEMENTO ARMATO
Le piscine in acciaio si dividono in due categorie:

- PISCINE IN CEMENTO ARMATO TRADIZIONALE

costruzione piscina in cemento armato tradizionale

Mentre la realizzazione del basamento della piscina avviene nello stesso modo praticamente con tutte le tecniche costruttive, la realizzazione del perimetro completamente in cemento armato è oramai considerata un'alternativa valida ma sicuramente costosa e complicata.
Lo scavo della piscina, per permettere la posa delle armature e dei pannelli di getto è sensibilmente maggiore rispetto a quello necessario per altre tecniche costruttive.
L'inserimento dei pezzi speciali è più oneroso e gli stessi devono essere collocati all'interno di casserature in legno non senza problematiche di movimento durante il getto.
Il perimetro realizzato con questa tecnica, una volta rimosse le strutture di contenimento del calcestruzzo (pannelli di armatura), deve essere perfettamente rasato, onde evitare che il rivestimento in PVC segni le discontinuità tra i vari tavolati. Tale situazione si estremizza nel caso di piscine a forma libera dove la struttura di contenimento del calcestruzzo deve poi essere completamente rasata con opportuni materiali che garantiscano perfetto aggrappo al cemento armato.

Il grande vantaggio del cemento armato, oltre alla durata, paragonabile a quella di un manufatto più complesso, è l'ampia libertà di progettazione e design, in particolare delle profondità di vasca.

        Pro:
      - durata del manufatto;
      - facilità di creazione di forme particolari.

        Contro:
      - prezzo più elevato;
      - difficoltà di realizzazione;
      - necessità di realizzare uno scavo di dimensioni generose per permettere le attività di posa delle armature.

- PISCINE IN CEMENTO ARMATO ISOLATO (ISOBLOK)

costruzione piscina in cemento armato isolato isoblok

La piscina realizzata in cemento armato isolato segue le stesse fasi di realizzazione del cemento armato tradizionale con la differenza che per il getto del perimetro vengono impiegati anziché i pannelli di armatura tradizionali, direttamente degli elementi modulari a perdere in EPS (chiamati casseri Isoblok) che consentono non solo rapidità di esecuzione ma anche di mantenere più elevata la temperatura dell'acqua della piscina rompendo completamente il ponte termico perimetrale alla vasca (il 20-30 % del calore di vasca si dissipa normalmente attraverso le pareti), con il doppio cappotto ottenuto.
La resistenza della piscina realizzata con questa tecnica costruttiva è quella di un manufatto in cemento armato tradizionale, con il vantaggio di uno scavo ridotto, poiché l'operatore deve lavorare solo dall'interno; con questa tecnica costruttiva non devono essere costruite casserature da entrambi i lati, con sensibile riduzione dei tempi di esecuzione; a titolo di esempio il perimetro di una piscina di dimensioni 10 x 5 m ed altezza 1,5 m viene realizzato e gettato in una sola giornata, contro le almeno tre del cemento armato tradizionale.

        Pro:
      - rapidità di esecuzione;
      - durata del manufatto (non vi è degrado e lavoro meccanico degradante sul perimetro);
      - facilità di creazione di forme particolari;
      - massimo mantenimento della temperatura dell'acqua (ideale per piscine riscaldate artificialmente o collocate in zone con scarsa o limitata insolazione);
      - ottimo rapporto costo/beneficio.

        Contro:
      - necessità di realizzare in cemento armato tradizionale le altezze superiori a 2,1 m di profondità.

PISCINE IN POLISTIRENE

costruzione piscina in polistirene

Le piscine in polistirene vengono costruite con la stessa tecnica che caratterizza le piscine in cemento armato isolato.
Nel dettaglio le casserature vengono realizzate con elementi modulari in polipropilene che assemblati in modo corretto formano sia il perimetro della piscina che lo stampo per il getto di calcestruzzo armato che li andrà a riempire. A differenza della piscina realizzata con i casseri Isoblok non si avrà un doppio cappotto isolante sulle pareti e quindi non sarà garantito l'isolamento ed il relativo importante beneficio termico.

        Pro:
      - rapidità di esecuzione;
      - durata del manufatto (non vi è degrado e lavoro meccanico degradante sul perimetro);
      - facilità di creazione di forme particolari.

        Contro:
      - necessità di realizzare in cemento armato tradizionale le altezze superiori a 2,1 m di profondità;
      - assenza di isolamento termico sulle pareti;
      - presenza di antiestetiche fessurazioni verticali lungo tutto il perimetro;
      - costo maggiore rispetto a quelle in cemento armato isolato.

PISCINE CON EFFETTO NATURALE

costruzione piscina con effetto naturale

Una piscina con effetto naturale (ad esempio come quelle di Biodesign o Surgiva o Piscine Naturali Solaris), permette un'elevata personalizzazione della piscina che viene progettata e realizzata su misura.
La piscina ad effetto naturale viene realizzata con vari strati di materiali diversi.
Alla base viene posto un telo normalmente in EPDM o in altro materiale elastico impermeabile, successivamente si procederà alla posa di più strati di sabbia resinata trattenuti tra loro da reti plastiche ed infine alla finitura con un ulteriore strato di sabbia resinata (dalle diverse tipologie).
Una piscina realizzata con queste tecniche costruttive può essere sfruttata oltre che nei periodi estivi anche durante le stagioni fredde come laghetto ornamentale.
L'utilizzo di questa tecnica costruttiva è particolarmente indicato in contesti paesaggistici in cui una piscina classica risulterebbe poco indicata in termini estetici o talvolta in zone a vincolo ambientale.

        Pro:
      - basso impatto ambientale;
      - facilità di inserimento in contesti paesaggistici difficili;
      - mimetismo nel territorio.

        Contro:
      - elevato costo iniziale;
      - elevato costo di manutenzione periodica necessaria;
      - elevate temperature dell'acqua (anche quando non lo si vuole);
      - impossibilità di avere pareti verticali;
      - necessità di continue iperclorazioni.

PISCINE IN BETONCEMENTO DIRETTO SU TERRA (U.S.A.)

costruzione piscina in betocemento diretto su terra

La tecnica del getto diretto su terra è una tecnica che viene utilizzata maggiormente per la realizzazione di impianti negli Stati Uniti d'America. Definita la forma della vasca direttamente con lo scavo, il calcestruzzo viene gettato con la pompa direttamente sulla terra senza l'ausilio di casserature di nessun genere ma solamente di una armatura. Questa tecnica consente di creare forme particolari semplificando il getto stesso e definendo la forma con l'escavatore.

        Pro:
      - possibilità di avere forme particolari create agevolmente.

        Contro:
      - minore qualità del getto e della vasca in generale;
      - costo;
      - durata limitata.

svernaggio piscine