Home | La Piscina | Il costo di gestione della piscina

Il costo di gestione della piscina

Ci viene spesso chiesto quanto costa a stagione la gestione della piscina.

quanto costa la gestione della piscina

La domanda non è banale e la risposta non immediata.

Per dare però un ordine di grandezza di questo costo consideriamo una piscina di dimensione media ed una località standard per effettuare alcune valutazioni e cercare quindi di fornire la risposta.
Considerando di avere:
- piscina interrata di dimensioni 10 x 5 m
- altezza costante 1,5 m
- tipologia a skimmerbr> - specchio d'acqua circa 50 m²
- volume d'acqua circa 70 m³
- ubicata ad esempio in Piemonte
- funzionamento per 150 gg all'anno (da maggio a settembre)

si devono tenere in considerazione i seguenti costi:
A) Costo per energia elettrica per funzionamento pompa di circolazione ed apparecchiature elettriche;
B) costo per reintegro dell'acqua di vasca dopo evaporazione e controlavaggi filtro;
C) costo per prodotti chimici di esercizio.

Vediamo singolarmente i vari costi di gestione:

A) costo per energia elettrica per il funzionamento della pompa di circolazione ed apparecchiature elettriche della piscina

Una piscina delle caratteristiche sopra riportate possiede una pompa di circolazione indicativamente da 1 hp (0,75 kW)
Facendo girare mediamente la pompa per 7 ore per 150 giorni = 1.050 ore, si ottiene: 0,75 kW x 1.050 h x 0,25 €/kWh = 197,00 € di consumo elettrico
Considererei oramai trascurabile il costo dell'illuminazione della piscina realizzata con fari a led; qualora abbiate ancora una piscina illuminata con fari alogeni da 300 W contattateci per la loro sostituzione; il rientro economico legato alla loro sostituzione è rapidissimo e l'attività necessaria molto semplice.

pompa piscina

B) costo per reintegro dell'acqua di vasca dopo evaporazione e controlavaggi filtro

L'evaporazione dell'acqua dalla piscina è particolarmente influenzata dalla ventosità della zona e dalla sua esposizione, ma tale voce è praticamente annullabile con l'impiego di coperture galleggianti che hanno l'ulteriore vantaggio di limitare la polluzione della piscina e la necessità di effettuare frequenti contro lavaggi del filtro.
Si segnala anche che storicamente, nei mesi di esercizio della piscina (Maggio - Settembre), l'apporto di acqua piovana in vasca non è trascurabile e tende a compensare parte dell'evaporazione.
Trascurando però l'apporto di acqua piovana e considerando una stagione particolarmente secca, potremmo considerare un'evaporazione media giornaliera (U) di:
U = 4 x 10⁻⁵ x Sup x (Pw - Pa) x Fa
Dove:
Sup = 50 m²;
Pw = pressione di saturazione del vapore alla temperatura della superficie dell'acqua (3,5673 kPa);
Pa = pressione parziale del vapore acqueo nelle condizioni ambientali (2,2 kPa);
Fa = fattore delle condizioni ambientali che per una piscina privata possiamo considerare 0,5 (1 per una piscina ad uso pubblico).
Con questi dati si ottiene:
U = 4 x 10-5 x 50 x (3,5673-2,2) x 0,2 = 0,001367 kg/sec = 4,92 kg/h
Che moltiplicato per le ore diurne medie nei 150 giorni di esercizio all'anno (e considerando cautelativamente l'acqua sempre a 28 gradi) danno: 5,1 m³ di acqua evaporata.
Quindi, senza considerare l'inevitabile apporto di acqua piovana, uno specchio d'acqua da 50 m² richiede circa il reintegro di 4,5 mc di acqua all'anno.

Considerando inoltre di effettuare almeno 4 - 5 contro lavaggi del filtro a stagione, con una pompa da 16 m³/h si smaltiscono in fognatura almeno 800 l (0,8 m³) a controlavaggio, da cui si ottengono altri 4 m³ di acqua necessaria a reintegrare quella persa nei contro lavaggi.
In definitiva per una piscina da 50 m² di specchio d'acqua è necessario un reintegro complessivo di circa 9 m³ di acqua all'anno che per 2,5 €/m³ (comprensivo dei costi di smaltimento dell'acqua) danno 22,50 €.

C) costo per prodotti chimici di esercizio

Considerando una piscina con disinfezione con cloro, l'esperienza insegna che in una stagione di esercizio si impiegano:
    - 5 kg di tricloro isocianurato in pastiglioni;
    - 5 kg di cloro a rapido scioglimento per le clorazioni shock;
    - 10 l di antialghe concentrato;
    - 1,5 kg di riduttore di pH in polvere;
    - antialghe svernante per la messa a riposo invernale, per un totale di circa 125,00 € di prodotto chimico.

prodotti chimici per la manutenzione della piscina

Da cui deriva un costo di esercizio annuo della piscina dimensioni 10 x 5 m (50 m² di superficie e 70 m³ di volume) di circa 345,00 €/anno.

Effettuando analoghi calcoli:
- per una piscina di dimensioni inferiori, ad esempio 8 x 4 m (32 m² di superficie e 45 m³ di volume) si ottiene un costo di esercizio annuo di 235,00 €;
- per una piscina di dimensioni superiori, ad esempio 12 x 6 m (72 m² di superficie e 100 m³ di volume) si ottiene un costo di esercizio annuo di 455,00 €.

Un' importante riduzione dei costi di gestione si avrebbe con l'impiego di coperture galleggianti.

costo copertura piscina

Ing. Alberto Diana
Acqua SPA S.r.l.